Massagio e Medicina


Massaggio x Problemi Vascolari


Dr. Gilberto Narchi Rabahie - Specialista in chirurgia vascolare e endovascolare, membro del corpo clinico dell’Ospedale del Cuore (Hospital do Coração - HCor).

Dr. Gilberto, quali sono le malattie vascolari che coinvolgono di più la popolazione?

Le più frequenti sono le venose. Approssimativamente 37% della popolazione brasiliana soffre di varici (dilatazione delle vene superficiali negli arti inferiori), di vari gradi. La trombosi venosa profonda è la formazione di un coagulo di sangue nelle vene soprattutto della muscolatura della gamba o della coscia. Si pensa ci siano circa 180 mila nuovi casi all'anno. Nella sua forma più semplice può essere asintomatica. Nel caso di trombosi estesa si possono staccare dei coaguli e causare embolie polmonari, che possono essere fatali.

Si può affermare che alcune hanno origini genetiche? Se sì, quali?

Varici e trombosi possono avere una causa genetica. Altre malattie arteriose, come aneurismi (dilatazione di arterie che si possono rompere e creare emorragie gravi) e malattie aterosclerotiche ostruttive (placche di grasso nelle arterie che causano occlusione) possono avere origini genetiche associate a cattiva alimentazione e abitudini scorrette come il tabagismo.

È possibile prevenire una malattia vascolare? Se sì, in che modo?

Sì, è possibile prevenirle. Le persone più suscettibili sono quelle che hanno piu fattori di rischio come: sedentarietà, tabagismo, obesità, ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia famigliare o acquisita. Questi sono i fattori di rischio più importanti relativi alle malattie cardiovascolari. Il controllo di questi fattori è fondamentale per la prevenzione.

Qual è la sua opinione sul drenaggio linfatico nei pazienti che hanno problemi vascolari?

Il drenaggio linfatico se ben indicato sarà d'aiuto. Non possiamo utilizzarlo su tutte le affezioni vascolari. Il drenaggio linfatico non può essere sostituito con un massaggio qualsiasi, che è sempre piacevole, ma deve essere fatto da professionale abilitato a questa tecnica.

Chi la le varici può ricevere il drenaggio?

Sì, lo può ricevere. IL drenaggio non è l'unica terapia per le varici, però non ha controindicazioni quando sono presenti.

Qual è l’importanza del drenaggio nei pazienti con casi di edema o linfedema, per esempio?

Per i casi di linfedema invece è molto importante, ma deve essere effettuato sempre da un professionista abilitato. Ricordiamo inoltre che il massaggio fa parte di un insieme di indicazioni terapeutiche come medicamenti presi per via orale, per migliorare l’edema, l'uso eventuale di antibiotici e l'utilizzo della calza elastica compressiva.

Nei casi di post operatorio il chirurgo raccomanda il drenaggio?

Il drenaggio può essere indicato, dipende del tipo di chirurgia che che viene fatta, perche ci possono essere modificazioni linfatiche temporali.

Quando il drenaggio può essere indicato nel post-chirurgico immediato?

In alcune chirurgie plastiche il drenaggio può essere effettuato subito, perché il post operatorio di questi interventi porta ad un edema temporale che può essere alleggerito con il drenaggio manuale. Nella chirurgia delle varici non è una indicazione standard, però, se nel post operatorio ci fosse edema negli arti inferiori, il drenaggio potrà essere effettuato.

In quali casi il drenaggio è controindicato?

Nel caso di trombosi venosa superficiale e profonda. In fase acuta, non deve essere mai effettuato. Anche nei casi di edema se la causa è sconosciuta. L’indicazione del drenaggio parte sempre dal medico e deve essere sempre eseguita solo da un professionista qualificato.